Sei in: Home > Home carta servizi

Carta dei Servizi

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, nato nel luglio 2012 durante il processo di riorganizzazione dell’Ateneo di Torino in attuazione della legge 240/2010, ha sede presso il Polo Universitario San Luigi Gonzaga, situato all’interno dell’Azienda Ospedaliero Universitaria San Luigi Gonzaga, nel Comune di Orbassano (Torino).

Fanno parte del Dipartimento alcuni poli dislocati in due sedi diverse nella città di Torino, Via Michelangelo e Corso Raffaello a Torino che raggruppa personale docente, tecnico-amministrativo e laboratori dei settori scientifici di patologia generale e di scienze della vita. 

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche condivide con tutte le strutture dell’Ateneo di Torino gli obiettivi e i principi fondamentali di seguito elencati.

OBIETTIVI

Attraverso la Carta dei Servizi, il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche presenta in modo trasparente agli stakeholders di riferimento i servizi erogati descrivendone caratteristiche e modalità di accesso e definisce ed assume verso di loro una serie di impegni e standard di qualità relativi all’erogazione di ciascun servizio.

PRINCIPI FONDAMENTALI

I principi fondamentali a cui si ispira la Carta dei Servizi del Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche sono:

Uguaglianza

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche si impegna a garantire parità di condizioni di fruizione e uguaglianza di trattamento nell’erogazione dei servizi verso tutti gli utenti, senza distinzione di sesso, razza, religioni, lingua, opinioni politiche e il divieto di ogni ingiustificata discriminazione.

Imparzialità

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche si attiene ai principi di obiettività, neutralità e imparzialità nei comportamenti verso tutti i propri utenti e i propri dipendenti.

L’Università di Torino ha istituito a tale scopo il Comitato Unico di Garanzia  (CUG) la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni , in base all'art. 21 della Legge 4 novembre 2010 n. 183, regolamentato dalle “Linee Guida sulle modalità di funzionamento dei Comitati Unici di Garanzia” emanate con Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del 4 marzo 2011 e dall'art. 63 dello Statuto di Ateneo.

Il CUG  assorbe le competenze del preesistente CPO:

  • contribuisce ad assicurare, in raccordo con il vertice dell’Ente, un migliore ambiente lavorativo
  • collabora al rafforzamento della tutela delle lavoratrici e dei lavoratori
  • ha compiti propositivi, consultivi e di verifica e opera in collaborazione con la Consigliera o il Consigliere Nazionale di Parità.

A chi si rivolge?
Il Comitato Unico di Garanzia si rivolge a tutti/e coloro che operano a diverso titolo in Ateneo: popolazione studentesca, personale tecnico-amministrativo, personale docente, assegnisti/e, dottorandi/e, ricercatori/trici, stagisti/e, personale con contratti atipici ecc...

Per realizzare i suoi obiettivi e progetti su problematiche specifiche (conciliazione, formazione, discriminazioni, ecc.), è stato approvato dall'Ateneo il Codice di Comportamento per la tutela della dignità di studenti/studentesse e di lavoratrici/lavoratori.

L’art. 6 del suddetto atto prevede la figura della Consigliera di Fiducia.

La Consigliera di fiducia è la persona incaricata istituzionalmente di fornire consulenza ed assistenza gratuita ai/alle dipendenti, agli studenti e alle studentesse oggetto di attenzioni moleste (art. 6 del Codice di comportamento per la tutela della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori, degli studenti e delle studentesse dell'Università degli studi di Torino).

È una persona esterna all'Amministrazione, terza rispetto alle parti in contrasto, la quale viene nominata dal Rettore su proposta del CUG (ex CPO), tramite specifico bando tra coloro che possiedono esperienza umana e professionale adatta a svolgere i compiti previsti: conoscenze in campo giuslavoristico, gestione dei conflitti, normative di pari opportunità e conciliazione (ecc.).

Continuità

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche si impegna a garantire la continuità e la regolarità di erogazione dei servizi ai propri utenti. Eventuali interruzioni nella normale erogazione dei servizi saranno considerate giustificate unicamente se conseguenti a situazioni imprevedibili o a cause di forza maggiore. In tali casi il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche si impegna a garantire un’efficace e tempestiva comunicazione di tali interruzioni nei confronti della propria utenza e si impegna a ridurre al minimo, per quanto possibile e nel rispetto delle normative vigenti, i tempi di disservizio.

Partecipazione

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche si impegna ad assicurare e favorire la partecipazione attiva ed il coinvolgimento dell’utente alla prestazione del servizio attraverso l’accesso a informazioni complete ed aggiornate sulle attività ed i servizi del Dipartimento, e mediante la possibilità di presentare reclami, osservazioni, segnalazioni e suggerimenti volti al conseguimento di una migliore gestione ed erogazione delle prestazioni (mediante mail da inviare alla Direzione del Dipartimento).

Efficienza ed Efficacia

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche persegue l’obiettivo del miglioramento continuo nell’erogazione dei servizi e nella gestione delle risorse in termini di efficienza, efficacia e qualità, adottando le soluzioni gestionali, organizzative, procedurali e tecnologiche ritenute più funzionali allo scopo, in conformità con i regolamenti di Ateneo sulla trasparenza e l’anticorruzione, nonché sul progetto “Open Access”.

Attività del Dipartimento:

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche esplica le sue attività nella ricerca di base e nella ricerca applicata, nell’attività didattica nell’ambito di CdS sia del Polo San Luigi sia del Polo di Torino, e nell’attività assistenziale che si svolge nelle strutture cliniche in particolare dell’Azienda Ospedaliero Universitaria San Luigi Gonzaga.

Sono organi del Dipartimento il Direttore, la Giunta e il Consiglio. Il loro funzionamento è precisato nel Regolamento di funzionamento del Dipartimento.

Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche dell’Università di Torino ha creato, insieme al Dipartimento di Oncologia, che ha sede amministrativa nello stesso Polo, un Centro Servizi Interdipartimentale a cui fanno capo tutte le attività amministrative, contabili e gestionali dei due Dipartimenti. Esso fornisce supporto operativo alle principali funzioni istituzionali ed è articolato nei settori operativo - funzionali:

1 - Coordinamento

2 – Contabilità

3 – Settore supporto alla ricerca

4 - Management Didattico

5 - Biblioteca Biomedica

6 - Servizi generali

1) Coordinamento:  funge anche da segreteria tecnica dei due Direttori, ed è alle loro dirette dipendenze. E’ gestito dal Coordinatore del Centro, responsabile di tutti i procedimenti amministrativi e gestionali del Centro Servizi.  Al coordinamento competono le operazioni di: gestione del personale amministrativo e tecnico, compresi i responsabili delle unità operativo – funzionali;   gestione della comunicazione sia in entrata che in uscita, convocazione del Consiglio di Dipartimento, redazione dei verbali del Consiglio di Dipartimento, gestione dei convegni e seminari in collaborazione con il settore servizi generali e con il settore contabilità,  gestione dei master, supervisione di tutte le unità operativo – funzionali del Centro servizi, comunicazione con gli organi centrali dell’Ateneo. 

2) Contabilità: in base a quanto stabilito dal Regolamento di Ateneo per la Contabilità e la Finanza (RAFC) dipende dal Responsabile Amministrativo Contabile (RAC)e per suo tramite dai Direttori dei due Dipartimenti

Le principali funzioni del RAC sono: predisposizione del bilancio preventivo e consuntivo, nonché delle necessarie variazioni di bilancio da apportare in corso d’anno;  gestione della contabilità dei fondi dipartimentali e dei fondi dei progetti di ricerca di competenza dei docenti e dei ricercatori; gestione della procedura di acquisto di beni e servizi ; gestione delle entrate; gestione dei rimborsi per le missioni fuori sede effettuate dal personale; predisposizione dei contratti per il personale assunto dal Dipartimento per le proprie attività di ricerca o di supporto istituzionale (assegnisti di ricerca, collaboratori dei progetti di ricerca); liquidazione delle competenze; gestione inventario beni (escluso libri) . Il RAC ha inoltre la responsabilità della redazione dei verbali delle riunioni della Giunta di dipartimento.

3) Settore supporto alla ricerca: dipende dal responsabile del settore. Svolge le funzioni di: comunicazioni con gli uffici dell’Area Ricerca, diffusione dei bandi per progetti di ricerca, supporto alla progettazione, supporto al RAC nella gestione dei fondi dei progetti di ricerca di competenza dei docenti e dei ricercatori; monitoraggio e rendicontazione dei fondi dei progetti di ricerca in base alle linee guida definiti dagli Enti e Aziende (pubblici e privati) che erogano i fondi; supporto ai docenti per la comunicazione interistituzionale.

4) Management Didattico: dipende dal Manager Didattico. Svolge le funzioni di coordinamento di tutte le segreterie didattiche dei corsi di laurea afferenti al Dipartimento, coordina la parte gestionale del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, supporta le varie commissioni dei Corsi di Studio, compresa la commissione Erasmus,  lavora in stretta collaborazione con le segreterie studenti dei corsi afferenti al Dipartimento, con gli uffici dell’Area Didattica dell’Ateneo, supporta la programmazione didattica e le procedure di  valutazione dell’efficienza ed efficacia  dei corsi di laurea afferenti al Dipartimento, e supporta ogni iniziativa di innovazione didattica e pedagogica.

5) Biblioteca Biomedica: la Biblioteca, che ha sede presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria San Luigi Gonzaga, è caratterizzata da una gestione mista universitario–ospedaliera. La Biblioteca è diretta da un Responsabile della Biblioteca. La Biblioteca gestisce e conserva il materiale bibliografico acquistato dall'Azienda Ospedaliero-Universitaria San Luigi Gonzaga, dal Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, dal Corso di Laurea in Infermieristica della Facoltà di Medicina San Luigi Gonzaga e, fino al 2006, dalla Fondazione Cavalieri Ottolenghi. Dal 2013, con l'attuazione dell'organizzazione dipartimentale prevista dalla riforma universitaria, e nell’ambito del Sistema Bibliotecario di Ateneo, Il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, in accordo con gli altri Dipartimenti di Area Medica dell’Ateneo, ha formalizzato un progetto di Biblioteca a Biblioteca fa parte del Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche dell'Università degli Studi di Torino. Il suo patrimonio documentario annovera più di 800 monografie e circa 700 titoli di periodici, di cui oltre 60 con abbonamento in corso. La loro copertura tematica riguarda, ovviamente, la biomedicina e le professioni sanitarie, spaziando fra tutte le specialità e con una particolare presenza di riviste di infermieristica.

Orari di apertura: Lunedì, mercoledì e venerdì: 9:00 - 17:00; martedì e giovedì: 9:00 - 18:00

I servizi erogati al pubblico sono: Reference e ricerche assistite, Document Delivery, Consultazione, Riproduzione, Accesso ad Internet

6) Servizi generali: affidato al responsabile del settore. Svolge le funzioni di: individuazione delle necessità manutentive delle attrezzature e dei locali universitari in cui il Dipartimento svolge le sue molteplici attività, gestione degli interventi  di manutenzione in collaborazione con le direzioni di Ateneo preposte (Direzione Edilizia e Direzione Logistica); comunicazioni a tutti gli utenti (docenti, personale tecnico – amministrativo, studenti) di eventuali problemi e delle tempistiche delle loro soluzioni; supervisione, con il supporto di un delegato all’uopo, dei servizi di pulizia dei locali universitari. Al suo interno, questo servizio vede inoltre operare i referenti per la sicurezza dei luoghi di lavoro e delle persone che vi lavorano, oltre che per gli studenti e i frequentatori del Dipartimento a vario titolo.  

Ultimo aggiornamento: 14/05/2015 16:46
Campusnet Unito
Non cliccare qui!